L’ondata di gelo che hai investito l’Italia in questi giorni ha creato fino ad ora non pochi problemi sia nelle città che nelle zone montane ad uomini e animali.

Nelle regioni italiane più colpite dal freddo gruppi di volontari si sono impegnati per liberare strade coperte di neve e in alcuni casi per portare cibo e foraggiamento agli animali selvatici in modo da aiutarli a sopravvivere nella situazione attuale di gelo e neve anche a bassa quota del tutto straordinaria.

Tra i vari esempi troviamo l’Ambito Territoriale di Caccia n.3 Ternano – Orvietano fa saper che proprio a causa dell’eccessivo abbassamento delle temperature ed al fine di permettere alla selvaggina di trovare nutrimento molti cacciatori, sotto la coordinazione dello stesso ATC e delle associazioni venatorie, stanno portando cibo e foraggiamento agli animali selvatici anche nelle zone più impervie e difficili da raggiungere.

Il fine dell’intervento dei volontari è quello di aiutare gli animali selvatici a sopravvivere anche con le condizioni meteorologiche avverse che stanno colpendo il nostro Paese così da non vanificare i progetti di gestione faunistica.

Allo stesso modo l’ATC Pesaro 2, considerata la situazione di emergenza causata dalla eccessiva presenza di neve che rende difficoltosa la sopravvivenza della fauna, ha istituito un presidio in tutto il territorio di competenza, con la partecipazione dei cacciatori, componenti dei Distretti di Gestione faunistico – ambientale ed agenti del corpo di Polizia Provinciale.

Tratto da: Caccia Passione

Articoli simili:

VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0.0/10 (0 voti ottenuti)
VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0 (da 0 voti)