Trovati sperduti e mezzi congelati in una foresta di Oranienburg, vicino a Berlino, sono vivi anche grazie alle cure di una cagna di nome Baby, che ha accolto i piccoli spontaneamente, proteggendoli e scaldandoli col suo corpo. I cuccioli di cinghiali erano stati notati durante una passeggiata nella foresta da alcune persone, che li hanno raccolti e portati in un’azienda agricola delle vicinanze. “E’ stato amore a prima vista”, racconta Norbert Damm, proprietario della fattoria Lehnitz, secondo cui la mamma-cinghiale è stata abbattuta dai cacciatori della zona. Quando avranno tre mesi saranno portati nel sud del Brandeburgo, dove un amico animalista di Damm li accoglierà in una foresta recintata.

Tratto da: Repubblica

Articoli simili:

VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0.0/10 (0 voti ottenuti)
VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0 (da 0 voti)