L’oasi faunistica di Festà è stata revocata tramite un provvedimento che al contempo ha confermato le 76 aree di protezione della fauna, le cosiddette zone di ripopolamento e cattura (Zrc).

Il provvedimento ha riguardato l’intero territorio della provincia, dalla montagna alla pianura. In totale è interessata un’area di circa 34mila ettari, grazie alle 67 aree di pianura e collina e alle 9 collocate in zona montuosa. Gran parte dell’oasi di Festà era già stata compresa all’interno dei confini del parco dei Sassi di Roccamalatina, ora la parte residua viene dichiarata area di rispetto della fauna, con la possibilità di caccia ai solo ungulati, volpi e corvidi. Il provvedimento della Provincia ha confermato nella sostanza le aree prevalentemente agricole già individuate dal Piano faunistico provinciale. Si tratta di zone in cui la caccia è vietata allo scopo di favorire la riproduzione e la sosta della fauna.

«L’obiettivo – spiega Giandomenico Tomei, assessore provinciale con delega alle Politiche faunistiche – è anche quello di garantire la salvaguardia di zone di pregio a fini faunistici, con una attenzione particolare al giusto equilibrio delle diverse specie, anche a tutela della nostra agricoltura».

Tra le zone confermate spiccano le aree del Bosco Rossi a Carpi, San Martino Spino e Gavello a Mirandola, San Prospero, Solara di Bomporto, Villabianca di Marano, la zona dell’ippodromo e di Villanova a Modena, Piumazzo e la zona di Cinghianello tra Gombola e Polinago. Infine all’interno delle zone di ripopolamento e cattura della Partecipanza di Nonantola, della cassa di espansione del Secchia, di Portile, Tre Olmi e San Damaso e Altolà di San Cesario la Provincia ha approvato l’istituzione di alcune microaree dove sarà possibile effettuare la caccia di selezione degli ungulati per contrastare l’eccessiva proliferazione, soprattutto di caprioli e cinghiali, in aree dove il Piano faunistico provinciale prevede l’eradicazione.

Tratto da: Gazzetta di Modena

Articoli simili:

VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 8.0/10 (1 voto ottenuti)
VN:F [1.9.22_1171]
Voto: +1 (da 1 voto)
A Festà scatta il divieto di caccia , 8.0 out of 10 based on 1 rating