Arrivano i giovani! E così il numero di agosto di Sentieri di Caccia riporta un completo e dettagliato resoconto di quanto discusso in occasione del primo Meeting dei Giovani Cacciatori, svoltosi a Bastia Umbra all’interno di Capetav 2012. Un segnale che fa ben sperare per il futuro della caccia… … che ha bisogno di nuova linfa vitale e di essere nutrita da spiriti giovani, a prescindere dall’età anagrafica… E una giovane firma, Marco Sartori, continua con alcune importanti e sentite riflessioni sul futuro della caccia e sulla difesa dei valori che sostengono e alimentano questa profonda passione e che fanno dei cacciatori persone perbene. Passiamo a un momento di lettura rilassante con Rossella Di Palma che disegna un simpatico e ironico ritratto delle varie tipologie dei proprietari di cani: chissà in quale vi riconoscerete… E ancora di cani da caccia ci parla Vanni De Carlo che, sulla base della sua lunga esperienza di cacciatore codaiolo, ci spiega quale è per il l’ausiliare ideale, dissertando sul termine “specialista” sempre più usato nella cinofilia venatoria. Di addestramento, caccia e cinofilia abbiamo inoltre parlato con la dresseur Gabriella Pittaro, intervistata dal nostro Stefano Belloi. Le preferenze dei segugisti italiani sono state invece l’oggetto della “chiacchierata” che Emanuele Nava ha fatto con la famiglia Lattore, appassionati e preparati segugisti. Continuiamo a sfogliare le pagine del nuovo numero e parliamo di sicurezza a caccia, analizzando i pericoli e le relative conseguenze dovute al rimbalzo dei proiettili. Lorena Tosi apre un nuovo capitolo legale, conducendo una serie di osservazione circa gli atti di accertamento delle violazioni amministrative in materia venatoria, mentre Ivano Confortini disserta sugli allevamenti di fauna selvatica a scopo alimentare, di ripopolamento, ornamentale e amatoriale. Il cinghiale è il protagonista di un avvincente racconto di caccia in Maremma firmato da Alessandro Cei, mentre Dal Maso e Guerra descrivono le loro avventure di caccia a daini e caprioli. Cambiamo continente e seguiamo Mario Nobili in Cameroun, per vivere la magia dei safari africani. Per quanto riguarda le armi, la famiglia Benelli Vinci, ormai “allargata”, è l’oggetto della completa disamina di Simone Bertini. Non mancano le interessanti riflessioni del nostro Felice Modica e le consuete rubriche dedicate al web, alle news, all’abbigliamento da caccia e all’attualità. A tutti voi, in attesa di settembre…, buona estate.

Articoli simili:

VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0.0/10 (0 voti ottenuti)
VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0 (da 0 voti)