Le doppiette della riserva di Sauris (Udine) hanno instaurato una singolare amicizia

Gino Grillo sul Messaggero Veneto racconta oggi della singolare amicizia nata tra una volpe ed alcuni cacciatori della riserva di Sauris (in provincia di Udine). L’animale adottato dalle doppiette non ha alcun timore degli affettuosi uomini armati di doppietta. (Foto dal Messaggero Veneto)

«Durante l’estate – racconta il direttore della riserva Aulo Vidoni – vista la notevole presenza di topolini nelle malghe, Giovanni e altri amici cacciatori ne hanno catturati un buon numero e hanno cominciato a darli in pasto a una volpe che girovagava sempre nei paraggi». Ma la volpe, presto chiamata dai cacciatori Peggy, ci ha preso gusto, avvicinandosi sempre più ai cacciatori fino ad assumere il cibo dallamano del cacciatore. Incredulo il direttore della riserva Vidoni, ha potuto assistere di persona all’avvicinamento fra animale e uomosino al totale crollo di diffidenza della volpe. «Mai avrei creduto che potesse arrivare a tanto», dice. Una mattina mentre si dirigeva all’ufficio postale la volpe Peggy lo ha sempre seguito affiancandolo come normalmente fanno i propri cani setter. Quando il cacciatore è salito sull’altana per la posta ai caprioli, la volpe lo haaspettato alla base della stessa. L’ultima neve, poi, ha fatto cadere l’ultimabarriera di diffidenza. Peggy si è spinta ad entrare nella malga a mangiare gli avanzi di pane, pizza, carne ed altro.

Tratto da: giornalettismo

Articoli simili:

VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0.0/10 (0 voti ottenuti)
VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0 (da 0 voti)