cartelloFuori dalla sua villa a Udine aveva appeso un cartello di minaccia agli eventuali intrusi, e per questo la polizia gli ha sequestrato le armi

Fuori dalla sua villa a Udine aveva appeso un cartello di minaccia agli eventuali intrusi, e per questo la polizia gli ha sequestrato le armi. “La mia – ha spiegato l’interessato – non voleva certo essere una provocazione, ma un’iniziativa per difendermi. D’altra parte, vivo in una casa isolata e sono già stato bersaglio dei ladri. Non intendo sparare a nessuno naturalmente, sono certo che per mettere in fuga i malviventi basterebbe un colpo in aria”.

Ora, considerando quanto previsto dall´articolo 52 bis del codice penale in materia di legittima difesa, si puó sapere su quali presupposti l´autorita´ di Ps puó giustificare un sequestro preventivo di armi in una situazione come questa? Almeno, speriamo che gli agenti siano altrettanto pronti di riflessi qualora i ladri dovessero arrivare per davvero…

Tratto da: Armi&Tiro

Articoli simili:

VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0.0/10 (0 voti ottenuti)
VN:F [1.9.22_1171]
Voto: -1 (da 1 voto)