cop giugnoL’attesa è finita e come ogni 28 del mese, puntuale, potete trovare in edicola la vostra rivista preferita. La prestigiosa firma di Danilo Liboi ci propone un editoriale dal titolo emblematico: “E’ solo una questione di numeri?” Impossibile, dopo averlo letto, non fermarsi almeno un attimo a riflettere sulle profonde tematiche trattate dall’autore.

Altrettanto interessante il reportage “A caccia nel Piacentino” di Natale Francioso e ampio spazio anche per gli immancabili cani da seguita con Emanuele Nava, che ha seguito Gilberto Mattiolo in un’uscita di addestramento con la sua muta di segugi fulvi a pelo raso, mentre Luigi Castelletti ha intervistato Gianfranco Amadei, neo presidente della Pro Segugio di Brescia.

Non poteva mancare un’esperienza di caccia alla beccaccia: Giorgio Gobbi ci parla dell’Irlanda e delle fantastiche regine che popolano quest’isola.

Cani da caccia come al solito protagonisti. Rossella di Palma ci presenta una razza da ferma molto popolare in Italia e all’estero, l’épagneul breton, mentre Vladimiro Palmieri ci propone un’intervista al noto dresseur Fabrizio Beloci, vincitore con Foam Patti dell’ultima edizione del Campionato europeo su beccaccia e del Trofeo Gramignani.

In primo piano l’intervista a Bruno Modugno, pioniere della caccia in Tv, che ci racconta quali sono le novità che il “canale” ci riserverà nell’immediato futuro.

Ivano Confortini, nella sezione dedicata all’ornitologia, ci parla della specie merlo, della sua distribuzione e delle rotte di migrazione. E sempre in tema di selvaggina migratoria, Vanni De Carlo ci porta in Basilicata, a rivivere le emozioni che lui stesso ha provato cacciando quaglie con i suoi bellissimi setter.

Spazio anche alla cucina di selvaggina, con Serena Donnini che ci insegna a cucinare il goulasch di cervo.

Tornando alla caccia, a Lorenzo Formigli sono riservate alcune riflessioni sull’importanza per chi pratica l’attività venatoria di essere in grado di scrutare gli indizi provenienti dalla vista e dall’udito, i principali sensi al servizio del cacciatore.

Cinghiale sempre protagonista nella disamina di Ivano Confortini, che analizza le tecniche di caccia e di controllo del re della caccia italiana.

Ma Sentieri di Caccia è anche molto altro ed allora spazio ad accessori, tecnica, fucili e cartucce. Si riparte con Luigi Castelletti che ha provato il Tek 1.0, nuovissimo collare Gps della Sport Dog, mentre Simone Bertini descrive caratteristiche tecniche e funzionamento degli strozzatori Gemini, delle nuove Fiocchi Magnum 36 e del Defender Armi Leonessa, una novità che riscuoterà un sicuro successo tra i cinghialai.

Confermatissimo l’appuntamento con Felice Modica e il suo “occhio indiscreto”, oltre a quello con il “legale” firmato da Lorena Tosi e quello riservato ai cacciatori del web a cura di Daniele Bandini. Poi ancora un focus su Exa 2013, le vostre lettere, news e attualità. Buona lettura!

 

Articoli simili:

VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0.0/10 (0 voti ottenuti)
VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0 (da 0 voti)