Di1613_000Passato l’antipasto della preapertura, purtroppo non per tutti i cacciatori italiani, ci apprestiamo al rito dell’apertura ufficiale, per intenderci, quella con il cane, diretta alla maggior quantità di specie cacciabili, poi s’integrerà il 1° ottobre praticamente con tutte le specie “nobili”.

In questo numero Diana la copertina è dedicata alla quaglia, il selvatico simbolo dell’apertura della caccia e, se fosse permesso, lo sarebbe ancor più della preapertura. Il selvatico “scuola” per tutti i cuccioli e cuccioloni. Cominciamo a parlare di allodole, gioie e dolori dei capannisti, sempre rimanendo in tema appostamento, un servizio sulla caccia ai turdidi con i richiami vivi. Un sostegno alla scienza con il Progetto Colombaccio Italia, iniziativa del Club Italiano del Colombaccio. Caprioli in selezione e sul loro adattamento al territorio. Servizi su lepre e cinghiale. Fucili, il Franchi Affinity in tutte le sue versioni. Arte, un incontro con i colori di Andrea Mazzoli. Cinofilia, pointer, competizioni e tanto altro. Come sempre un numero da leggere alla prima all’ultima riga.

Articoli simili:

VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0.0/10 (0 voti ottenuti)
VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0 (da 0 voti)