sentieri di caccia aprile 2014Apre il nuovo numero di Sentieri di Caccia un’inchiesta di scottante attualità condotta da Stefano Assirelli sulle connessioni tra l’attività venatoria e il bracconaggio sul territorio nazionale, cui segue un focus sulla gestione e sull’organizzazione dell’attività venatoria nei quattro Atc della provincia di Alessandria. Il quadro delle nuove prospettive dell’associazionismo venatorio italiano, che hanno preso forma nel corso dell’Hunting Show di Vicenza, è invece disegnato da Andrea Aromatico, che lascia poi la parola ai nostri cinofili Emanuele Nava, che ci conduce dietro i primi passi di un segugio in fase di addestramento, e Rossella Di Palma, che, con il supporto del giudice e allevatore Luca Massimino, fa il punto sullo spinone italiano, con uno sguardo anche su come il nostro fermatore viene utilizzatooltreoceano.

Passando a tematiche più tecniche, Roberto Mazzoni della Stella ci spiega come procedere con successo alle immissioni in natura di fagiani allevati in cattività e Ivano Confortini ci illustra le diverse tipologie di volo, sottolineandone caratteristiche e funzionalità. Lorena Tosi invece offre una disamina sulle procedure per il rilascio da parte delle questure delle licenze di porto di fucile per uso caccia.

Parlando di attrezzature, Simone Bertini ha provato per voi il nuovo Browning B 725 Hunter Light calibro 12 e la nuova gamma di munizioni della Baschieri & Pellagri per il cinghiale.

Per quanto riguarda gli ungulati, questi i temi approfonditi: come osservare la mandibola del cinghiale per la determinazione dell’età; caccia alla cerca al capriolo; Marche: selecacciatori alle prime armi.

Ovviamente questo è solo una breve anticipazione di quanto potrete leggere sul nuovo numero di Sentieri di Caccia. Inoltre è allegata in omaggio la rivista Capriolo Caccia e Gestione.

Buona lettura!

Articoli simili:

VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0.0/10 (0 voti ottenuti)
VN:F [1.9.22_1171]
Voto: 0 (da 0 voti)