“Musonite”

Per chi aveva seguito la storia sull’anomalia della mandibola del capriolo raccontata qui: è arrivato oggi un autorevole aggiornamento!
Le fotografie ce le manda direttamente Andrea Dal Pian (e chi se non lui!?), che le ha scattate domenica mattina nella zona sopra il “Farneto” (alto Appennino Bolognese), quindi a parecchi chilometri di distanza da dove provenivano gli altri casi documentati.
Come si può notare, dall’incantevole sequenza, il piccolino dell’anno non presenta (alla vista) alcuna malformazione, mentre la madre mostra uno spiccato avvitamento del muso.
In questo caso si percepisce che è coinvolta nella torsione anche la parte superiore della canna nasale, mentre nelle precedenti osservazioni era la mandibola inferiore ad essere maggiormente disassata.
Un’altra importante documentazione, di una rarità che forse, grazie anche all’apporto di appassionati fotografi, cacciatori e osservatori, riusciremo un giorno a catalogare con più cognizione.

Prego chiunque entri in possesso di dati simili, di darne notizia all’URCA oppure a Stefano Franceschetti, per questa interessante e nuova ricerca che stiamo conducendo sul campo.

Grazie!

Torna all'inizio